C’è un Catalogo delle pubblicazioni di Future Fiction, perchè tante più opere aggiungiamo alla collezione, tanto più è chiaro il segno, lo stile, la cifra di Future Fiction. Nasciamo come boutique editoriale – anzi, come un artigiano preferirebbe dire Francesco Verso – e non perdiamo quella connotazione: ogni uscita traccia il segno, da Ian McDonald a James Kelly, non per fare moda, ma per insinuare un dubbio nel grande magazzino della letteratura.

Augmentation, estinction, robotica, domotica, intelligenze artificiali e non… ci piace osservare il “che succederebbe se…?” attraverso le firme di grandissimi autori da tutto il mondo, senza limitarci al panorama anglosassone. Il catalogo è un modo per testare la qualità del tessuto, dei tagli e delle trame…

Ci aspettiamo di vedervi in giro, con la testa immersa in uno dei nostri dubbi.