Con la crescita inarrestabile della popolazione mondiale la questione demografica è spesso al centro del dibattito sul futuro della specie umana: ci saranno risorse per tutti oppure diventerà lecito impiegare tecniche di controllo della popolazione? Gli scenari futuri saranno legati anche alle nuove tecnologie riproduttive con cui si potrebbe scegliere il profilo genetico dei nascituri. Quale domani ci aspetta? Editeremo il nostro dna per vivere quanto Matusalemme? Aspetteremo con ansia il rilascio di un certificato alla procreazione? Ci riprodurremo per clonazione oppure il sesso e la funzione riproduttiva si separeranno per sempre?

I non nascituri indaga queste e altre questioni con due modalità narrative: il racconto “Futuro di mezza estate” di Francesco Verso in cui il controllo demografico si realizza mediante i sogni e il saggio “La fine del sesso (riproduttivo)” di Maurizio Balistreri che tratteggia gli scenari riproduttivi dei prossimi anni.

 

Disponibile anche in cartaceo con copertina flessible


» Acquista su Amazon