Il piano editoriale del 2016 è già fatto e concluso: un manipolo di traduttrici e traduttori l’ha reso possibile grazie al loro entusiasmo e impegno costante per cui possiamo svelare molti dei “futuri” che potrete leggere nei prossimi mesi:

A Gennaio siamo in Irlanda del Nord: apriamo le danze con un racconto spin-off dell’ultimo romanzo di Ian McDonald – Luna: New Moon – dal titolo Il quinto dragone. Traduzione di Gabriella Gregori e copertina di Federico Bardzki.

A Febbraio ci prepariamo a un viaggio tra l’Italia e la Romania con una doppia uscita: la prima è un racconto scritto a quattro mani da Francesco Verso e Francesco Mantovani, ambientato tra Napoli e la Svezia dal titolo “iMate” sul futuro del lavoro (copertina di Francesco De Aguilar). La seconda è composta da due racconti di un’autrice rumena residente in Canada, Nina Munteanu, che ci porterà in un mondo meteorologicamente controllato dalle multinazionali dove l’acqua diventerà – se già non lo fosse – di fondamentale importanza. Traduzione di Fiorella Moscatello e copertina di Brad Sharp, un nuovo illustratore di casa FF.

 

A Marzo è la volta del Regno Unito: in occasione dell’incontro annuale di Fiuggi per la DeepCon 17, pubblicheremo una raccolta di tre racconti di Ken MacLeod, ospite d’onore della manifestazione. Traduzione di Gabriella Gregori e Flora Staglianò.

Ad Aprile si andrà in Russia per pubblicare, prima volta in Italia, alcuni racconti di Ekaterina Sedia, autrice già nota ai lettori di steampunk (L’alchimista, Asengard, 2012) le cui storie spaziano dal fantastico surreale alla fantascienza contemporanea fino a toccare la speculazione letteraria nel solco della grande tradizione russa. Traduzione di Gabriele Melogli e copertina di Federico Bardzki.

Puntata in Cina a Maggio: dopo quelle di Ken Liu e Xia Jia, un’altra importante raccolta di storie provenienti dall’Estremo Oriente. Stavolta si tratta di Chen Qiufan, uno dei migliori autori di fantascienza cinese. Traduzione di Alessandra Cristallini e copertina di Brad Sharp.

Capovolgimento di fronte a Giugno, perché saremo in Brasile: dopo l’esperienza con Pepe Rojo non potevamo non tornare in Sud America, soprattutto vista l’opportunità di leggere le storie di Fabio Fernandes, autore e traduttore di punta della nuova generazione di scrittori brasiliani di genere. Traduzione di Gabriella Goria.

A questo punto, però, non vogliamo svelare tutto quello che abbiamo in serbo per la seconda metà dell’anno, ma possiamo già anticipare che – come è nostro costume – esploreremo tutti i continenti: dalla Corea, allo Zimbabwe, dalla Grecia, agli Stati Uniti e di nuovo in Cina con una graditissima sorpresa, anzi un doveroso ritorno in Italia, dall’Inghilterra.

 

E naturalmente il secondo volume di Storie dal domani è già pronto, con il meglio della produzione breve di Future Fiction del 2015. In uscita a fine marzo, sia in digitale che in cartaceo, grazie al nostro editore Mincione Edizioni.

Buona lettura!