Nel 2014 Future Fiction ha lavorato in silenzio: ha esplorato siti web semi sconosciuti, letto antologie note a poche persone, contattato curatori dai paesi più lontani, scritto ad autori per spiegare il senso del nostro progetto editoriale.

Abbiamo chiuso l’anno a 500 ebook scaricati da Amazon. Abbiamo pubblicato 15 titoli in italiano e 8 in inglese. Abbiamo fatto scoprire (o riscoprire) ai lettori digitali piccole gemme narrative come La casa di Bernardo di James Patrick Kelly, Aethra di Michalis Manolios, Big Bang Larissa di Cristian M. Teodorescu, La pesatura dell’anima di Clelia Farris, Un buon partito di Ian McDonald, Riti di passaggio di Giovani De Matteo, Risoluzione 23 di Efe Tobunko ed Eravamo pazzi di gioia di David Marusek.

Quest’anno vogliamo continuare a esplorare il territorio della narrativa di speculazione e riportare indietro altre gemme da paesi forse lontani, ma sempre vicini all’idea di Future Fiction: perché se è vero che il futuro arriva dovunque, noi vogliamo rappresentarlo in ogni sua conformazione.

16-Fernando_Morales_FVersoCosì, dopo avervi portato storie di autori greci, romeni, irlandesi e nigeriani (oltre che italiani, americani e inglesi) quest’anno pubblicheremo, tra gli altri:
La morte di Fernando Morales di Francesco Verso (Italia) sul tema dell’eutanasia. “In questo delizioso pungente racconto scopriamo il lato insolitamente ironico di Francesco Verso, un’ironia tagliente e macabra. Che ci parla anche della crudeltà televisiva, della mancanza di scrupoli dei suoi operatori, di cosa può succedere in un reality quando non si sa più che cosa inventarsi di nuovo. Che ci insegna come in fin dei conti la morte non è uguale per tutti ma anche che con la morte è meglio non giocare.” – Alda Teodorani

Testimone di tutta la verità + Vita di un autore più 70 anni di Kenneth Schneyer (U.S.A.), traduzione di Fiorella Moscatello. Immaginate il Tenente Colombo alle prese con la nanotecnolgia e un povero scrittore costretto a ibernarsi per sfuggire alle assurde pretese del fisco: sono questi i temi legali del futuro raccontati dall’autore finalista al premio Nebula 2014.
18-Chirurgia_Creativa_C_Farris
Chirurgia creativa di Clelia Farris (Italia) L’autrice di punta della fantascienza italiana torna con il racconto che lei stessa definisce come “la storia migliore che abbia mai scritto.” Chirurgia Creativa è così intenso e tagliente che Future Fiction ha deciso di tradurlo in Inglese e promuoverlo sul mercato internazionale.
Mono no aware di Ken Liu (China-USA), traduzione di Francesco Verso. Una storia d’amore familiare e sacrificio sotto la minaccia che arriva dallo spazio in forma di asteroide. Ken Liu è l’astro nascente della speculative fiction mondiale. Traduttore dell’attesissimo “Three Body Problem” di Liu Cixin, ha vinto con Mono no aware il premio Hugo 2013 come miglior racconto breve.
Frammentazione o diecimila addii di Tom Crosshill (Lettonia), traduzione di Francesca Secci. “Due grandi messaggi s’incrociano in questo racconto breve, denso e incisivo, due messaggi collegati da un comune denominatore: l’addio – l’addio ai nostri cari che invecchiano e scompaiono, l’addio quotidiano a quel che siamo, dovuto a una fram17-Testimone_K_Schneyermentazione-trasformazione sempre più veloce e marcata” – Alda Teodorani. Racconto finalista al premio Nebula 2013.
Festival di primavera di Xia Jia (China) tre dei migliori racconti di un’autrice cinese che sta facendo parlare molto bene di sé. Insospettabili intelligenze artificiali, tecniche innovative di supporto agli anziani, un Luna Park del futuro, il tutto in un sapore orientale, lieve e toccante.
Xia Jia si è aggiudicata per molte volte il Galaxy Award, il più prestigioso premio di fantascienza cinese.

Dharmas di Vajra Chandrasekera (Sri Lanka), traduzione di Laura Sestri. Riflessione filosofica e fantascienza unite da una scrittura altamente poetica. A volte basta starsene seduti in un tuktuk e farsi portare in giro per la città – come capita al protagonista di questa storia – per essere folgorati da potenti rivelazioni sul senso della vita.

Seguiteci nel futuro, non ve ne pentirete.