Se il 2016 è stato un anno di consolidamento, il 2017 speriamo possa rappresentare un anno di espansione, soprattutto grazie a due progetti di grande respiro: il primo è NEBULA, la prima antologia di fantascienza contemporanea cinese pubblicata in doppia lingua (cinese e italiano) con racconti di Liu Cixin, Xia Jia, Chen Qiufan e Wu Yan. L’antologia è frutto di una collaborazione con l’azienda cinese Storycom, gli Istituti Confucio di Milano, Venezia, Roma e Napoli, e la partecipazione degli illustratori della Scuola Internazionale di Comics di Roma… un progetto che grazie all’editore Mincione Edizioni puntiamo a far diventare annuale in modo da creare un ponte culturale tra il futuro della Cina e quello dell’Italia.

Ma non basta: il 2017 è anche l’anno dell’Antologia sui cambiamenti climatici in collaborazione con l’Italian Institute for the Future; un altro passo importante nel solco segnato dal volume “Segnali dal futuro”. I curatori Roberto Paura e Francesco Verso questa volta selezionano racconti di “climate fiction” che si alternano a saggi sul tema dell’Antropocene.

Oltre a questi progetti, la nostra presenza alle prossime convention di fantascienza, la DeepCon 18 di Fiuggi, l’EuroCon di Dortmund e la WorldCon75 di Helsinki permetterà di consolidare il network internazionale e di entrare in contatto con molte realtà che sono determinanti per proseguire il consueto lavoro di scouting e ricerca da ogni paese, per pubblicare le autrici e gli autori che – come noi – considerano la fantascienza come la migliore forma di rappresentazione letteraria del nostro presente tecnologico e accelerato.

Molte novità dunque, ma il nostro piano editoriale è una certezza e ve ne sveliamo qui una parte:

A gennaio SWAPNA KISHORE ci ha regalato SEGRETI SOPITI (INDIA – in italiano e inglese), un racconto in cui la giovane Meera convive con un dono che se da una parte la mette in grado di salvare molte persone, dall’altra – se scoperto – può portarla alla morte e, con lei, le altre “raccoglitrici“. In un’India futura, dove le guerre biotecnologiche hanno devastato l’economia e incrinato il tessuto sociale, alcune cose, come la discriminazione verso gli “impuri” e il pregiudizio sociale, sono rimaste le stesse di sempre.

A febbraio siamo partiti per lo spazio profondo con OLIVIER PAQUET e il suo SINESTESIA (FRANCIA – in Italiano). Dopo “Regina d’Ambra” – meraviglioso racconto su un’azienda vinicola del futuro – l’autore francese torna su Future Fiction con una novella capace di integrare arte, musica, emozioni e profumi per aggiornare il classico tema dell’invasione aliena. E anche stavolta, al centro della storia c’è una splendida IA.

A marzo arriva GORD SELLAR con l’antologia di racconti IL PAESE DELLA GIOVINEZZA (COREA DEL SUD – in Italiano). Chi ci conosce sa quanto ci tenevamo ad aggiungere Gord alla parterre de rois di Future Fiction.

Dal diritto al longevismo in Corea del Sud, al terrorismo vegano del Nord America, dalle tecniche di adescamento ambientale in Europa e alle teorie del multiverso dallo spazio profondo, le storie di Gord Sellar sono un’esplosione di temi sul futuro prossimo. Tradotto per la prima volta in Italia da Fabiano Fiore. Copertina di Chiara Topo.

 

Ad aprile torniamo in Grecia con NATALIA THEODORIDOU e un’ antologia di racconti che già dal titolo promette grandi emozioni: GLI UNDICI NUMERI SACRI DELL’ANIMA MECCANICA(GRECIA – in italiano). Dopo Michalis Manolios da Atene, portiamo in Italia un’altra autrice greca di fantascienza, stavolta da Salonicco. Tradotte per la prima volta da Lia Tomasich, le storie di Natalia Theodoridou esplorano il concetto di anima e di determinismo nel solco della grande tradizione europea.

E, sempre ad aprile arriva (AA.VV): STORIE DAL DOMANI 3, la terza edizione dei migliori racconti della collana Future Fiction. Anche questa volta avevamo l’imbarazzo della scelta per esplorare alcuni temi fondamentali per la fantascienza: dal concetto di trasferimento dell’identità, alle ultime scoperte nel campo dell’intelligenza artificiale e del ripristino della memoria danneggiata, passando per gli sviluppi tecnologici applicati all’architettura d’avanguardia.

 

A maggio fa ritorno su Future Fiction KEN LIU con l’ antologia di racconti LA COMBINAZIONE PERFETTA (USA/CINA – in italiano). Dopo la raccolta “Mono no Aware e altre storie”, lo scrittore sino-americano – già vincitore dei premi Hugo, Nebula e World Fantasy, nonché traduttore dal cinese di “The Three Body Problem” di Liu Cixin – torna con altre quattro storie sul, anzi, dal futuro dell’umanità.

E, come preannunciato, a maggio pubblicheremo grazie al nostro editore Mincione Edizioni, NEBULA,  la prima antologia di racconti di fantascienza cinese in doppia lingua (CINA – in italiano e cinese): dall’invecchiamento della popolazione ai cambiamenti climatici, dall’istruzione di massa all’impatto dei social network, le storie  immaginate da  Liu Cixin, Xia Jia, Chen Qiufan e Wu Yan  mostrano una Cina lontana dall’Occidente per costume e sensibilità, ma  simile nelle realtà economico-sociali e  così tecnologicamente avanzata da restituire uno sguardo sul futuro che attende  il mondo intero.

 

A giugno è la volta della scrittrice catalana CARME TORRAS conL’INDIGENTE: racconti e saggi in doppia lingua sul tema dei robot da compagnia (SPAGNA – in italiano ed inglese). Abbiamo conosciuto Carme Torras – ricercatrice dell’Istitut de Robotica de Catalunya – durante l’EuroCon di Barcellona. Il suo panel sui “Robot Companion” oltre a essere stato uno dei migliori della manifestazione, ci ha convinto a pubblicare le sue storie e i suoi saggi in un volume che sarà presentato in anteprima alla EuroCon di Dortmund, a giugno 2017… non perdetelo.

E a luglio presentiamo JEAN-LOUIS TRUDEL – uno dei più importanti scrittori di fantascienza canadese – e la sua raccolta di racconti LE NEVI DEL TEMPO CHE FU (CANADA – in italiano e inglese): questa sua prima antologia in lingua italiana, tradotta dalla scrittrice Alda Teodorani, spazia dai cambiamenti climatici alle derive della globalizzazione. Niente di meglio da leggere nel caldo torrido dell’estate.

Questi primi sette mesi saranno molto intensi ma restate sintonizzati perché c’è molto di più. E se non  volete perdere nulla, entrate nella Società delle storie dal futuro e abbonatevi alle nostre storie! Buona lettura.