Han Song, nato a Chongqing, si è laureato all’Università di Wuhan nel 1991, è direttore del Comitato fantascientifico dell’associazione degli scrittori di scienza popolare, è membro dell’associazione degli scrittori cinesi e lavora presso l’agenzia di stampa Xinhua.

Con la sua produzione ha ottenuto il premio Galaxy per la fantascienza cinese, il premio Nebula della lingua cinese e il premio letterario Jingdong. Le sue opere principali includono MetropolitanaOspedaleOceano rossoMarte brilla sugli Stati UnitiLe tombe del cosmoI mattoni della rinascita, etc. È stato tradotto in inglese, francese, giapponese, italiano e altre lingue.

 

«…la fantascienza è la forma di letteratura più libera. È ribelle, come la musica rock…» [*]

 

[*] da un’intervista di Simone Pieranni