Collana Solarpunk

Future Fiction ha abbracciato il Solarpunk nel 2018, da quando Francesco Verso ha pubblicato “I Camminatori” composto da “I Pulldogs” e “No/Mad/Land” (primo romanzo italiano ed europeo del genere) e in seguito ha portato in Italia le migliori storie Solarpunk in circolazione pubblicando le antologie internazionali “Solarpunk: Come ho imparato ad amare il futuro” e “Solarpunk: Dalla disperazione alla strategia.”

In seguito ha pubblicato un saggio del futurologo Eric Hunting dal titolo “Solarpunk: design ed estetica postindustriale” e l’antologia personale “Lo stato solare” di Andrew Dana Hudson – esponente di punta del solarpunk statunitense – dove sono raccolti numerosi suoi racconti.

Il Solarpunk è un movimento culturale e letterario che include vari fenomeni e rinnova molti stilemi, di fatto rappresenta una reazione costruttiva e concreta, anzi una vera e propria alternativa dal basso e dai margini della società, nei confronti di un certo indulgere della narrazione mainstream e della fantascienza più commerciale in storie distopiche, post-apocalittiche, escapiste e catastrofiste senza indicare – fatte rare eccezioni – alcuna soluzione al problema dell’Antropocene e del Capitalocene. Con il solo scopo di continuare a sfruttare il solito sensazionalismo mediatico, per cavalcare e manipolare i sentimenti umani più profondi della paura e dell’ansia.
Al contrario, il Solarpunk intende creare e diffondere soluzioni pratiche e via d’uscita percorribili dall’attuale condizione globale di accettazione del “there is no alternative” di Tatcheriana memoria, perchè preferisce seminare futuri inclusivi per tutti, senza distinzione di lingua, di cultura, di ricchezza, di genere e provenienza.

Go to Top